Super Nichel & Giovanni Calabrò: un record assoluto negli ultimi 5 anni

Nel mercato delle materie prime c’è un altro rally: il nichel

D opo l’annuncio da parte dell’Indonesia di interrompere l’esportazione di nichel, il mondo corre per trovare un’alternativa a questa materia prima fondamentale, l’ingrediente principale in un mondo che si sta rapidamente trasformando.

I minatori di nichel indonesiani hanno fatto una mossa a sorpresa quando hanno concordato alla fine di ottobre di fermare il nichel, un prodotto strategico, conseguenza della scelta di Jakarta sul divieto di spedizioni da gennaio 2020 invece che dal 2022, come annunciato dal capo dell’agenzia di investimento del paese Bahlil Lahadalia. Ciò influenzerà fortemente gli investimenti finanziari nelle materie prime, rendendola una merce interessante da seguire nei prossimi mesi.

Più di 2,3 milioni di tonnellate (t) di nichel all’anno vengono estratti in tutto il mondo, con Indonesia (560.000 tonnellate), Filippine (340.000 tonnellate), Russia (210.000 tonnellate), Nuova Caledonia (210.000 tonnellate), Australia (170.000 tonnellate) e Canada (160.000 t) tra i più grandi produttori del 2019. Il nichel è venduto principalmente per il primo utilizzo come metallo raffinato (catodo, polvere, bricchette, ecc.) O ferronickel. Circa il 65% del nichel consumato nel mondo occidentale viene utilizzato per produrre acciaio inossidabile austenitico. Un altro 12% è destinato alle superleghe (ad es. Inconel 600) o alle leghe non ferrose (ad es. Cupronichel). citata in USGS.gov

Alessandro Argento, un esperto di materie prime e valute per goldencross.io, spiega:

Le Filippine potrebbero essere una valida alternativa all’Indonesia”, continuando“potrebbero avere la grande opportunità di aumentare la produzione nonostante i problemi ambientali

Leggi l’intero articolo …

Fonte: investing.com, autore: Mauro Speranza
Lascia un commento